Hotel La Stüa logo

Cultura e tradizioni

Benvenuti nella antica terra ladina

Un mondo unico e genuino, nascosto in mezzo alle Dolomiti e protetto da esse per secoli dalle invasioni e dagli influssi esterni, un mondo sviluppato in una terra completamente autonoma, con la propria lingua, la propria cultura, la propria cucina, il proprio folclore ed artigianato – questa è l’antica Ladinia, il territorio costituito da Val Badia, Val Gardena (in ladino Gherdëina), Val di Fassa (Fascia), Valle d’Ampezzo (Anpezo) e Livinallongo (Fodom), che ancora al giorno d’oggi, nonostante l’arrivo delle tecnologie all’avanguardia e il boom turistico, rispetta rigorosamente le vecchie tradizioni.

Nonostante l’ottima conoscenza dell’italiano e del tedesco (che sono entrambe lingue ufficiali dell’Alto Adige), nella maggior parte delle famiglie locali viene sempre ancora parlato il ladino, una lingua retoromanza che risale al latino volgare mischiato con le lingue retiche e noriche dei popoli locali e parzialmente influenzato dal tedesco. In ogni vallata della Ladinia il ladino si presenta in forme diverse ed uniche: in Alta Badia si chiama il “badiot“.

Scoprire di più sulla storia e sulla straordinaria cultura ladina si può visitando uno dei due musei: il museo Ladin Ćiastel de Tor situato in un castello del XIII secolo a San Martino in Badia oppure il museo Ladin Ursus ladinicus a San Cassiano dedicato soprattutto all’aspetto geologico della storia locale.

Ma il modo più facile e nello stesso tempo più interessante di conoscere la cultura ladina è semplicemente guardare attorno scoprendo di qua e di là nei nomi delle case e negli affreschi sui muri le tracce della vita quotidiana di una volta amalgamata alle vecchie saghe e leggende. Uno spettacolo da non perdere per la completa immersione nella cultura ladina sono le numerose processioni e sfilate che accompagnano d’estate quasi ogni festa. Costumi tradizionali, atmosfera indescrivibile, e, in più, l’immancabile banda musicale del paese. Non lasciatevi sfuggire un assaggio dei tipici piatti ladini per viziare anche il palato con il colorito locale: gustosa zuppa d’orzo, saporite turtres, succulenti cajincì, sostanziosi secondi di selvaggina e tanto altro.

Si potrebbe scrivere ancora tanto sulla stupefacente cultura ladina: sull’arte e sull’artigianato, sulle eccezionali tradizioni della lavorazione del legno e tessitura, ma per capire quanto è particolare dovete venire e vedere tutto con i vostri occhi.

Prenota online

Ilda racconta…

La storia della sua amata Stüa

Ilda Pizzinini, la fondatrice, e la vera premurosa madre de La Stüa, racconta la storia del suo Hotel che ormai è inseparabile dalla storia di vita di Ilda stessa...C'era una volta.. eh no perché così iniziano le fiabe, ma io voglio descrivere i ricordi che…
Continua...

Prenota online

la tua vacanza all'Hotel La Stüa in Alta Badia

Maratona dles Dolomites Moviment Alta BadiaUnescoDolomiti SuperskiAlto Adige/Südtirol